La Apple ha presentato gli iPhone 7.

Ieri Tim Cook, amministratore delegato di Apple, ha presentato a San Francisco, gli iPhone 7.

Lo ha definito “lo smartphone più avanzato mai realizzato”, il “gold standard” per i cellulari, cioè quello a cui tutti aspirano (?). 

I nuovi smartphone all’esterno ricordano i loro predecessori più recenti, ma hanno comunque diverse novità a partire da una fotocamera migliore – doppia nel caso dei Plus – e dal fatto di essere per la prima volta impermeabili. Non hanno l’uscita mini-jack, tema di ampio dibattito nei mesi scorsi, e il tasto “Home” non è più un tasto vero e proprio.

Ma oggi il brand punta soprattutto sul wireless con il nuovo processore W1 inserito nel nuovo tefonino, e introduce gli ‘AirPods’, le cuffiette wireless. “Crediamo in un futuro wireless” e le cuffiette sono un passo in questa direzione, sottolinea Apple. Gli osservatori ritengono la decisione di Cupertino di rimuovere il tradizionale jack audio per le cuffie ‘coraggiosa’. Una decisione che consente ad Apple di aver più spazio a disposizione. E Schiller ha confermato “è il coraggio di andare avanti e fare qualcosa di nuovo e migliore per tutti”, abbandonando uno standard che ormai ha quasi un secolo di vita.

Durante lo stesso evento la Apple ha presentato una nuova edizione degli Apple Watch, più veloci e impermeabili fino a 50 metri di profondità e con il GPS.

Il nuovo modello Plus ha due fotocamere invece di una, sul retro, entrambe da 12megapixel, mentre quella anteriore passa a 7 megapixel. “Questa è la migliore fotocamera fatta per uno smartphone”, ha commentato il responsabile del marketing di Apple, Phil Schiller, aggiungendo che l’iPhone 7 è anche “resistente all’acqua e alla polvere” ed è disponibile nei colori nero, oro, argento e rosa dorato.

Gli esperti del settore sostengono che all’evento di presentazione californiana sono state presentate molte novità, anche se non ci sono state grandi sorprese.

Il CEO dell’azienda, Tim Cook, dovrà mettercela tutta per convincere potenziali nuovi utenti all’acquisto e fidelizzati clienti a passare al nuovo iPhone 7, che all’esterno come già detto è rimasto uguale all’iPhone 6s, che a sua volta era uguale al precedente iPhone 6, presentato ormai due anni fa. Dovrà riuscire a mettere in campo strategie di marketing atte a convincere riguardo alle novità all’interno del nuovo iPhone 7.

Io stessa ho un iPhone, seppur vecchio e lavoro su di un mac, ma così come accade a me vedo la stragrande maggioranza delle persone che utilizzano gli smartphone, senza che siano necessariamente Apple, sempre per le solite tre o quattro cose in croce.

Nonostante questo, nonostante i prezzi elevati di questi oggetti, diventati i nostri compagni quotidiani più vicini ed onnipresenti, anche chi non ha cospicui introiti risparmia per comprarne uno nuovo… il nuovo modello… con altre novità, quasi sempre inutilizzate dai frenetici acquirenti…. e tra poco, inevitabilmente, uscirà il successivo… cosa ce ne faremo? Tim Cook dovrà darsi molto da fare…..

Fonti Parziali: Il Fatto Quotidiano – Il Post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *